Storia del Triathlon

Nasce nel 1977 ad Honolulu nelle Hawaii da una scommessa di un gruppo di amici che discuteva della gara più dura dal punto di vista della resistenza: se fosse la Waikiki rough water swim di 3,8 km a nuoto, se fosse la 112 mile (180 km) bike race around Oahu, o the Honolulu marathon di corsa di 42,195 km.
Il comandante della marina John Collins suggerì di combinare le tre prove in un'unica gara, quel giorno nacque il Triathlon e la sua gara più famosa: l'Ironman delle Hawaii.
In Italia il Triathlon è giunto nel 1984 con la disputa della prima gara, ad Ostia, sulla distanza olimpica.
Nel 1986 c'è stata la costituzione dell'A.I.T. (Associazione Italiana Triathlon).
Nel 1988 il Triathlon è riconosciuto dal C.O.N.I. e diventa disciplina associata alla Federazione Italiana Pentathlon Moderno.
Nel 1989 l'A.I.T. diventa Federazione Italiana Triathlon.
Nel 1998 la Federazione Italiana Triathlon diventa direttamente associata al C.O.N.I..
Nel 2000 il Triathlon diventa sport olimpico con la partecipazione alla sua prima olimpiade, Sidney 2000.
Nel 2001 la Prefettura di Roma riconosce la Federazione Italiana Triathlon personalità giuridica a tutti gli effetti.
Sempre nel 2001 la Federazione, attraverso il suo Presidente, partecipa ufficialmente, per la prima volta, al Consiglio Nazionale del C.O.N.I.