trovare la giusta posizione in bici

Non sarò io a dirvi quanto sia importante questo argomento. Non è solo una questione di andare più forte ma di tutelare la nostra sicurezza e la nostra salute. In poche parole bisogna lavorare su questo aspetto per godersi le uscite in bici e nel rendere al meglio nel duathlon e nel triathlon, in allenemento e in gara.

L'Università della California ha un canale youtube (University of California Television - UCTV) con tanti video interessanti su medicina e sport.

In particolare questo video (in lingua inglese) è fatto veramente bene. Mi ha fatto capire una cosa molto importante. Il corretto posizionamento non dipende solo dalle nostre misure antropometriche ma anche dalle nostre capacità coordinative e condizionali. Ciò apre uno scenario nuovo. La regolazione della bici potrebbe modificarsi (anche se magari di poco) nel corso della stagione e da una stagione alla successiva. Questo complica ancora di più le cose.

Orientarsi nelle tante teorie della regolazione della bici è da perdere la testa. Io direi di affidarsi a mani esperte ma di non rinunciare mai a cercare di capire di più. Questo approccio tira in ballo ancora più competenze perché la corretta posizione in bici passa anche per una valutazione delle capacità dell'atleta e non solo delle sue misure antropometriche.

Questo sembra essere particolarmente vero per la posizione più aerodinamica.