CASTELVOLTURNO III TAPPA DI CIRCUITO: ERMES CAMPANIA SECONDI NELL’AREA SUD

 

 

Ebbene si: si cresce e si cresce anche bene. Quest’anno si sono uniti a noi diversi volti nuovi che insieme a quelli della passata stagione hanno dato buona e ottima linfa a tutta la squadra; ed i risultati si sono visti. La vecchia guardia lavora con grande unione e condivisione di intenti. Ci si confronta per un unico obiettivo: la Ermes Campania. Secondi nell’area sud nell’ambito del Circuito Nazionale di Triathlon 2012 è un risultato di squadra e per la squadra. Tutti hanno dato il proprio contributo. Anche chi per causa di forza maggiore ha partecipato solo ad una o a nessuna delle tre gare in programma. La vecchia guardia lavora, e i punti del singolo sono i punti di tutti. Quindi complimenti e un grandissimo grazie a:

 

Avallone Luigi

Di Marino Gennaro

Montemurro Umberto

Barbieri Salvatore (jr)

Esposito Antonio

Orlacchio Umberto

Calvino Daniela

Faraco Emanuele

Parnolfi Salvatore

Canfora Massimo

Festuccia Eddy

Pasquale Giordano

Castaldo Daniele

Giamundo Angelo Antonio

Scorza Francesco

Cerqua Ciro

Iannotta Claudia

Simeoli Enrico

Columbro Maurizio

Labruna Francesco

Tomasino Giuseppe

D'Ambrosio Antonio

Margherita (Mastriani)

Trani Leonardo

D'Angelo Anna (Alessia)

Mastriani Luigi

Trematerra Giuliano

De Vito Manuela

Medugno Vincenzo

Verde Daria

Del Vecchio Giovanni

Milone Vincenzo

Zabatta Fabio

     

  

Cronaca della gara.

Terza tappa del circuito area sud. Dopo l’olimpico di Bari si passa al Triathlon Sprint dell’Hyppo Kampos. Bellissima giornata di sole. Domenica 8 luglio a Castelvolturno, sono quasi 200 gli atleti impegnati nella competizione, provenienti in gran parte dalla Campania e Puglia, ma anche dal Lazio, Toscana….

Venendo alla gara, ottima affermazione di Medugno Vincenzo che ha condotto due frazioni, nuoto e bici nelle posizioni di testa, cedendo un pochino, soprattutto per mancanza di allenamento specifico, nella corsa, posizionandosi al 19° posto assoluto, tempo finale: 1h,13’,11”.

Al 29° posto c’è l’ischitano Trani Leonardo, che dopo una buona frazione natatoria si è difeso nelle altre due, soprattutto nella corsa, chiudendo con un buon riscontro cronometrico: 1h,14’,06”.

1h,14’,40” per Faraco Emanuele al 33° posto, esordio per lui nel triathlon, meglio di così non poteva andare, soprattutto se si considera che è stato coinvolto in una caduta in bici.

Al 37° posto c’è Trematerra Giuliano che ha coperto la distanza in 1h,15’,07”, sui suoi standard, grande agonista e certezza assoluta.

48° è Castaldo Daniele in 1h,16’,39”, sui suoi tempi nel nuoto, un poco sotto tono in bici, buona la frazione di corsa.

55° è Festuccia Eddy che ha realizzato una buona frazione natatoria, tuttavia, causa una rovinosa caduta in bici, ha visto compromessa la sua gara nelle battute finali, tempo: 1h,17’,41”, sicuramente il guerriero del giorno per il coraggio di proseguire.

60° è d’Ambrosio Antonio, buona la frazione di nuoto, discrete le altre due in considerazione del fatto che questa risulta una delle prime gare dopo l’infortunio, tempo: 1h,19’,28”.

61° è Scorza Francesco che dopo una buona frazione di nuoto cedeva un poco nelle altre due, tempo finale: 1h,19’,36”.

Al 65° posto c’è Giamundo Angelo Antonio, mostra significativi progressi nel nuoto che lo porteranno ben presto a scalare le classifiche viste le sue eccellenti doti podistiche, tempo: 1h,20’,15”.

73° è Orlacchio Umberto che ha coperto la distanza in 1h,21’,24”, con frazioni più o meno equivalenti a livello cronometrico, grassi margini di miglioramento.

82° è Cerqua Ciro, nettamente sotto tono causa la 25 km di nuoto C.I. che lo ha visto piazzarsi al 10° posto assoluto appena il giorno prima, complimenti! Grazie per lo spirito di squadra dimostrato! Tempo finale: 1h, 22’,56”.

90° è Tomasino Giuseppe, il Dottor Ermes, che sempre sui suoi standard mostra doti di regolarità nella distribuzione dello sforzo, esempio per gli aspiranti Ironman, tempo: 1h,25’,04”.

Altro esordiente nel triathlon è Milone Vincenzo, 91° assoluto, copre la distanza in 1h, 25’,18”, buona frazione di nuoto, perde in bici e recupera nella corsa.

Al 104° posto c’è Parnolfi Salvatore.

109° è Canfora Massimo, anch’egli all’esordio nel triathlon, un poco penalizzato nel nuoto, grande frazione di bici e discreta frazione di corsa, tempo: 1h, 28’,15”.

134° è Labruna Francesco, new entry con grossi margini di miglioramento, fortemente penalizzato in bici per il mezzo meccanico a disposizione, tempo: 1h,33’,48”.

140° è Zabatta Fabio, subito dietro troviamo al 141° posto Barbieri Salvatore.

147° Montemurro Umberto, il nostro analista. Aspettiamo con ansia il prossimo studio.

151° Simeoli Enrico, che dire … una certezza. Sempre presente. Un esempio di costanza.

158° Avallone Luigi.

159° Mastriani Luigi che sapientemente ha chiuso ultimo della Ermes. Ha controllato che tutto andasse bene.

 

Per quanto riguarda le donne, abbiamo:

6ª Calvino Daniela e seconda di categoria;

11ª De Vito Manuela, terza di categoria;

14ª Verde Daria;

17ª Iannotta Claudia, esordiente in una prova non semplice: complimenti.